La simulazione termofluidodinamica del microclima all’interno dell’abitacolo delle autovetture sta diventando sempre più importante come strumento di complemento per le prove sperimentali, al fine di migliorare il comfort dei passeggeri ed al contempo ridurre i tempi ed i costi di sviluppo di nuovi modelli di autoveicolo [1-8]. Il test di warm-up è finalizzato a valutare le performance di un sistema HVAC per autoveicoli ed in particolare durante la fase transitoria di riscaldamento dell’abitacolo in condizioni invernali. Durante il test di warm-up vengono monitorate le temperature in funzione del tempo in posizioni particolari all’interno dell’abitacolo, in prossimità dei passeggeri. In questo lavoro è stato utilizzato un codice CFD commerciale per simulare le performance di un sistema HVAC per uso automobilistico. Allo scopo di ridurre i tempi di calcolo, senza compromettere i risultati degli stessi, sono state effettuate ottimizzazioni su alcuni parametri quali: under-relaxation factors, grid partitioning method, pressure-velocity coupling method, pressure interpolation scheme. È stata esaminata l’influenza delle condizioni al contorno e delle condizioni iniziali attraverso un approccio in condizioni stazionarie: sia localmente sui punti di interesse che globalmente, attraverso la stima della temperatura media dell’aria a regime nell’abitacolo. In particolare è stata effettuata un’analisi approfondita sulle caratteristiche termiche dei materiali multistrato che compongono la struttura esterna dell’abitacolo e su come questi influenzino il comportamento termico dello stesso facendo variare le dispersioni termiche verso l’esterno. Sono stati ottenuti buoni risultati dalle simulazioni del warm-up dell’abitacolo in condizioni instazionarie dopo numerose simulazioni su modelli differenti, che conciliassero in maniera ottimale esigenze geometriche, di accuratezza sul singolo parametro e di tempi e costi di simulazione accettabili.

Strategia per la simulazione termofluidodinamica del warm-up dell’abitacolo di autovetture

G. STARACE;
2006

Abstract

La simulazione termofluidodinamica del microclima all’interno dell’abitacolo delle autovetture sta diventando sempre più importante come strumento di complemento per le prove sperimentali, al fine di migliorare il comfort dei passeggeri ed al contempo ridurre i tempi ed i costi di sviluppo di nuovi modelli di autoveicolo [1-8]. Il test di warm-up è finalizzato a valutare le performance di un sistema HVAC per autoveicoli ed in particolare durante la fase transitoria di riscaldamento dell’abitacolo in condizioni invernali. Durante il test di warm-up vengono monitorate le temperature in funzione del tempo in posizioni particolari all’interno dell’abitacolo, in prossimità dei passeggeri. In questo lavoro è stato utilizzato un codice CFD commerciale per simulare le performance di un sistema HVAC per uso automobilistico. Allo scopo di ridurre i tempi di calcolo, senza compromettere i risultati degli stessi, sono state effettuate ottimizzazioni su alcuni parametri quali: under-relaxation factors, grid partitioning method, pressure-velocity coupling method, pressure interpolation scheme. È stata esaminata l’influenza delle condizioni al contorno e delle condizioni iniziali attraverso un approccio in condizioni stazionarie: sia localmente sui punti di interesse che globalmente, attraverso la stima della temperatura media dell’aria a regime nell’abitacolo. In particolare è stata effettuata un’analisi approfondita sulle caratteristiche termiche dei materiali multistrato che compongono la struttura esterna dell’abitacolo e su come questi influenzino il comportamento termico dello stesso facendo variare le dispersioni termiche verso l’esterno. Sono stati ottenuti buoni risultati dalle simulazioni del warm-up dell’abitacolo in condizioni instazionarie dopo numerose simulazioni su modelli differenti, che conciliassero in maniera ottimale esigenze geometriche, di accuratezza sul singolo parametro e di tempi e costi di simulazione accettabili.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12572/1783
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact