Le pompe di calore geotermiche hanno avuto in Italia nell’ultimo decennio sviluppo e diffusione grazie soprattutto al fatto che consentono consistenti risparmi energetici quando utilizzate per soddisfare il fabbisogno di climatizzazione estiva e invernale degli edifici. In questo lavoro vengono analizzati i diversi modelli matematici presenti in letteratura per il calcolo delle prestazioni delle pompe di calore dotate di scambiatori orizzontali e verticali e per le relative metodologie di dimensionamento semplificate. A seguito dei risultati di questa analisi è stato concepito e implementato un modello matematico in ambiente Matlab-Simulink che integra le metodologie per la progettazione dei sistemi geotermici verticali e orizzontali e valuta le potenze termiche scambiate con il terreno correggendo i valori tabellari di riferimento e largamente in uso nella progettazione semplificata degli impianti di piccola taglia, in funzione delle particolari condizioni operative. Il modello è tarato con il riferimento a risultati sperimentali e ai valori in uscita dalle procedure di calcolo del software RETScreen.

Un Tool in Matlab-Simulink per la Simulazione di Pompe di Calore Geotermiche

G. Starace;
2012

Abstract

Le pompe di calore geotermiche hanno avuto in Italia nell’ultimo decennio sviluppo e diffusione grazie soprattutto al fatto che consentono consistenti risparmi energetici quando utilizzate per soddisfare il fabbisogno di climatizzazione estiva e invernale degli edifici. In questo lavoro vengono analizzati i diversi modelli matematici presenti in letteratura per il calcolo delle prestazioni delle pompe di calore dotate di scambiatori orizzontali e verticali e per le relative metodologie di dimensionamento semplificate. A seguito dei risultati di questa analisi è stato concepito e implementato un modello matematico in ambiente Matlab-Simulink che integra le metodologie per la progettazione dei sistemi geotermici verticali e orizzontali e valuta le potenze termiche scambiate con il terreno correggendo i valori tabellari di riferimento e largamente in uso nella progettazione semplificata degli impianti di piccola taglia, in funzione delle particolari condizioni operative. Il modello è tarato con il riferimento a risultati sperimentali e ai valori in uscita dalle procedure di calcolo del software RETScreen.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12572/562
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact