Il saggio sottopone a revisione critica la tesi tradizionale che esclude, in caso di comproprietà con terzi della casa adibita a residenza familiare, l’insorgenza dei diritti di legittima ex art.540, co.2, c.c. in favore del coniuge superstite. Attraverso una rilettura di tipo funzionale del diritto di abitazione nell’ambito del sistema tipico dei diritti reali, lo studio giunge ad affermare la possibilità di configurare tali diritti e la piena compatibilità di detta soluzione con la normativa di riferimento e i valori sottesi al diritto alla casa.

Appunti in tema di diritto alla casa del coniuge superstite

2021

Abstract

Il saggio sottopone a revisione critica la tesi tradizionale che esclude, in caso di comproprietà con terzi della casa adibita a residenza familiare, l’insorgenza dei diritti di legittima ex art.540, co.2, c.c. in favore del coniuge superstite. Attraverso una rilettura di tipo funzionale del diritto di abitazione nell’ambito del sistema tipico dei diritti reali, lo studio giunge ad affermare la possibilità di configurare tali diritti e la piena compatibilità di detta soluzione con la normativa di riferimento e i valori sottesi al diritto alla casa.
Coniuge superstite Legittima Abitazione
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12572/677
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact