In this essay the Authors aim to examine the emergency legislation issued to counter the spread of the covid-19 virus on the Italian judicial system in order to verify: 1) how these measures have affected the length of the ongoing proceedings, 2) the implications in terms of compliance with the principle of reasonable duration of the process pursuant to art. 6 of the European Con- vention on Human Rights. From the latter point of view, the jurisprudence of the European Court of Human Rights was analyzed in order to establish under what conditions the State can be exonerated from liability in the presence of unforeseeable and uncontrollable external events (such as the spread of a pandemic) and, consequently, check whether these conditions have been re- spected by the Italian legislator in relation to the emergency measures adopted.

In questo saggio gli Autori si propongono di esaminare la normativa di emergenza emanata per contrastare la diffusione del virus covid-19 nel sistema giudiziario italiano con lo scopo di verificare: 1) in che misura tali misure abbiano influito sulla durata dei procedimenti in corso, 2) quali sono le implicazioni concernenti il rispetto del principio della ragionevole durata del processo ai sensi dell’art. 6 della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo. Da quest’ultimo punto di vista è stata analizzata la giurispruden- za della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, al fine di stabilire a quali condizioni lo Stato può essere esonerato da responsabilità in presenza di eventi esterni, imprevedibili e incontrollabili (come il dilagare di una pande- mia) e, conseguentemente, verificare se tali condizioni siano state rispettate dal legislatore italiano in relazione alle misure di emergenza adottate.

Il principio della ragionevole durata del processo, la pandemia da Covid-19 e l’«emergenza al quadrato» della giustizia civile

MARTINO, ROBERTO
2020

Abstract

In questo saggio gli Autori si propongono di esaminare la normativa di emergenza emanata per contrastare la diffusione del virus covid-19 nel sistema giudiziario italiano con lo scopo di verificare: 1) in che misura tali misure abbiano influito sulla durata dei procedimenti in corso, 2) quali sono le implicazioni concernenti il rispetto del principio della ragionevole durata del processo ai sensi dell’art. 6 della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo. Da quest’ultimo punto di vista è stata analizzata la giurispruden- za della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, al fine di stabilire a quali condizioni lo Stato può essere esonerato da responsabilità in presenza di eventi esterni, imprevedibili e incontrollabili (come il dilagare di una pande- mia) e, conseguentemente, verificare se tali condizioni siano state rispettate dal legislatore italiano in relazione alle misure di emergenza adottate.
In this essay the Authors aim to examine the emergency legislation issued to counter the spread of the covid-19 virus on the Italian judicial system in order to verify: 1) how these measures have affected the length of the ongoing proceedings, 2) the implications in terms of compliance with the principle of reasonable duration of the process pursuant to art. 6 of the European Con- vention on Human Rights. From the latter point of view, the jurisprudence of the European Court of Human Rights was analyzed in order to establish under what conditions the State can be exonerated from liability in the presence of unforeseeable and uncontrollable external events (such as the spread of a pandemic) and, consequently, check whether these conditions have been re- spected by the Italian legislator in relation to the emergency measures adopted.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12572/751
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact