Gli Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA) costituiscono un gruppo di contaminanti ambientali ubiquitari, considerati agenti cancerogeni in quanto l’esposizione a tali composti, attraverso il consumo di cibo contaminato, è correlata alla comparsa di cancro nell’uomo. Il presente studio è stato effettuato per valutare in vitro gli effetti citotossici indotti in leucociti umani da estratti di Mytilus galloprovincialis e Sparus aurata sperimentalmente sottoposti a intossicazione con Benzo(a)pirene [B(a)P] (0,5 e 1 mg/l per i mitili, 2 mg/l per i pesci, per 12, 24 e 72h), indicatore di riferimento della potenza oncogena della classe degli IPA. Nello studio sono stati valutati la vitalità cellulare mediante colorazione con Trypan Blue, la frammentazione del DNA mediante elettroforesi su gel di agarosio e i livelli di Glutatione intracellulare (GSH) con Elmans reagent. I leucociti, isolati da sangue umano di donatori sani mediante separazione con Histopaque-1077, sono stati coltivati in pozzetti, ai quali sono stati addizionati 10 µl di estratti di mitili e pesci (solubilizzati in DMSO) ed incubati per 24h. Per il controllo negativo le cellule sono state esposte al solo veicolo (DMSO) mentre per il controllo positivo le cellule sono state trattate con camptotecina (0,5 μg/ml) come induttore dell’apoptosi. Nei leucociti così trattati non è stato osservato un effetto statisticamente significativo sulla vitalità cellulare; solo gli estratti di mitili hanno avuto un debole effetto citotossico rispetto al veicolo DMSO. E’ stato inoltre osservato un decremento significativo dei livelli di GSH, importante antiossidante intracellulare, per tutti gli estratti in esame rispetto ai controlli. La valutazione dell’apoptosi ha evidenziato una degenerazione dei leucociti, più evidente per quelli trattati con estratti di mitili. Pertanto si può supporre che l’ingestione di questi alimenti in quantitativi tali da produrre in circolo livelli di B(a)P paragonabili a quelli usati non sia particolarmente nociva per la salute dell’uomo. Tuttavia, in condizioni reali, l’esposizione a miscele di IPA potrebbe portare ad un effetto sinergico con un potenziale citotossico maggiore.

EFFETTI CITOTOSSICI IN VITRO DI ESTRATTI DI MYTILUS GALLOPROVINCIALIS E SPARUS AURATA ESPOSTI A BENZO(A)PIRENE

DEBORAH FRATANTONIO;
2013

Abstract

Gli Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA) costituiscono un gruppo di contaminanti ambientali ubiquitari, considerati agenti cancerogeni in quanto l’esposizione a tali composti, attraverso il consumo di cibo contaminato, è correlata alla comparsa di cancro nell’uomo. Il presente studio è stato effettuato per valutare in vitro gli effetti citotossici indotti in leucociti umani da estratti di Mytilus galloprovincialis e Sparus aurata sperimentalmente sottoposti a intossicazione con Benzo(a)pirene [B(a)P] (0,5 e 1 mg/l per i mitili, 2 mg/l per i pesci, per 12, 24 e 72h), indicatore di riferimento della potenza oncogena della classe degli IPA. Nello studio sono stati valutati la vitalità cellulare mediante colorazione con Trypan Blue, la frammentazione del DNA mediante elettroforesi su gel di agarosio e i livelli di Glutatione intracellulare (GSH) con Elmans reagent. I leucociti, isolati da sangue umano di donatori sani mediante separazione con Histopaque-1077, sono stati coltivati in pozzetti, ai quali sono stati addizionati 10 µl di estratti di mitili e pesci (solubilizzati in DMSO) ed incubati per 24h. Per il controllo negativo le cellule sono state esposte al solo veicolo (DMSO) mentre per il controllo positivo le cellule sono state trattate con camptotecina (0,5 μg/ml) come induttore dell’apoptosi. Nei leucociti così trattati non è stato osservato un effetto statisticamente significativo sulla vitalità cellulare; solo gli estratti di mitili hanno avuto un debole effetto citotossico rispetto al veicolo DMSO. E’ stato inoltre osservato un decremento significativo dei livelli di GSH, importante antiossidante intracellulare, per tutti gli estratti in esame rispetto ai controlli. La valutazione dell’apoptosi ha evidenziato una degenerazione dei leucociti, più evidente per quelli trattati con estratti di mitili. Pertanto si può supporre che l’ingestione di questi alimenti in quantitativi tali da produrre in circolo livelli di B(a)P paragonabili a quelli usati non sia particolarmente nociva per la salute dell’uomo. Tuttavia, in condizioni reali, l’esposizione a miscele di IPA potrebbe portare ad un effetto sinergico con un potenziale citotossico maggiore.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12572/7525
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact