Il Consiglio di Stato si sofferma a scandagliare la validita ` dell’impiego, nell’ambito dei procedimenti amministrativi, degli algoritmi informatici, chiarendo quali sono i presupposti che ne rendono valida l’applicazione, anche in presenza di provvedimenti discrezionali: tra di essi, particolare importanza e ` rivestita dalla necessita ` che l’attivita ` condotta mediante strumenti telematici sia trasparente, cosı ` da consentire una piena imputazione dell’atto e delle responsabilita ` conseguenti alla sua adozione, con garanzia di conoscibilità delle logiche che hanno ispirato l’agire amministrativo automatizzato.

L’intelligenza artificiale al servizio delle funzioni amministrative: profili problematici e spunti di riflessione

OROFINO, ANGELO GIUSEPPE
2020

Abstract

Il Consiglio di Stato si sofferma a scandagliare la validita ` dell’impiego, nell’ambito dei procedimenti amministrativi, degli algoritmi informatici, chiarendo quali sono i presupposti che ne rendono valida l’applicazione, anche in presenza di provvedimenti discrezionali: tra di essi, particolare importanza e ` rivestita dalla necessita ` che l’attivita ` condotta mediante strumenti telematici sia trasparente, cosı ` da consentire una piena imputazione dell’atto e delle responsabilita ` conseguenti alla sua adozione, con garanzia di conoscibilità delle logiche che hanno ispirato l’agire amministrativo automatizzato.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12572/1097
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact